solovela.net
venerdì , 22 novembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Salvi dopo quaranta giorni alla deriva
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Salvi dopo quaranta giorni alla deriva
News/02/NaufraghiAntigua_nhp.jpg Un'avaria al timone e la rottura dell'alternatore tra le cause del naufragio
Naufraghi in Atlantico
Salvi dopo quaranta giorni alla deriva

I due navigatori, salpati da Capo Verde, stavano attraversando l’Atlantico quando la loro imbarcazione di tredici metri, Sara, a 1.200 miglia dal porto dell’isola caraibica ha subito un’avaria al timone

Oceano Atlantico - Salvati da una petroliera italiana dopo quaranta giorni alla deriva. E’ questa la storia di una coppia di velisti inglesi, Stuart Armstorng, 51 anni, e Andrea Davison, 48 anni, recuperati allo stremo delle forze dalla Indian Point, di proprietà del gruppo PB Tankers, a ottocento miglia da Antigua.
I due navigatori, salpati da Capo Verde, stavano attraversando l’Atlantico quando la loro imbarcazione di tredici metri, Sara, a 1.200 miglia dal porto dell’isola caraibica ha subito un’avaria al timone. La pala si è incastrata e la barca ha cominciato a girare in continuazione su se stessa. “Abbiamo provato a contrastare questo effetto approntando un timone d’emergenza – ha raccontato Armstrong – ma senza successo”.
I marinai, con una buona esperienza di navigazione in oceano alle spalle, hanno provato in ogni modo a raggiungere la costa senza l’aiuto dei mezzi di soccorso, costantemente in contatto con loro ma sempre rassicurati sul fatto che non ci fosse un bisogno immediato di aiuto. La situazione, però, si è aggravata dopo la rottura dell’alternatore, che ha lasciato i velisti con limitata energia elettrica affidata ai soli pannelli solari di bordo che hanno consentito le comunicazioni con la guardia costiera. Per loro è così diventato impossibile utilizzare il desalinizzatore e per la sopravvivenza hanno dovuto servirsi di tutte le scorte a bordo, comunque sufficienti per diversi giorni di viaggio.
Il peggiorare della situazione meteo e l’esaurimento della cambusa hann reso necessario l’intervento dei soccorritori. La petroliera italiana ha così invertito la propria rotta e ha issato a bordo i due naufraghi, mentre la barca è stata lasciata andare alla deriva.

Clicca qui per vedere un video con alcune immagini del salvataggio
24/feb/2009

Zattera

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti