solovela.net
giovedì , 20 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Il caldo uccide vongole e pesci, ma c’è chi dice che non è vero
Il caldo uccide vongole e pesci, ma c’è chi dice che non è vero
Vongole
Il caldo uccide vongole e pesci, ma c’è chi dice che non è vero

Diatriba tra Coldiretti e esperti di itticoltura sul calo della pesca delle vongole

I pescatori e la Coldiretti Impresapesca denunciano un calo del pescato, vongole, cozze, orate, cefali e saraghi del 40%, calo dovuto al gran caldo che ha fatto salire la temperatura dell’acqua anche sino a 35°.

Il fenomeno, dice la Coldiretti Impresapesca, è particolarmente evidente in Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia sull’Adriatico e in Toscana sul Tirreno.

Il caldo fa proliferare le alghe che levano ossigeno ai pesci e ai crostacei facendoli morire.

Il calo del pescato sta mettendo in difficoltà molte aziende e per questo è stato chiesto lo stato di calamità naturale.

Sulle vongole, però non tutti i pareri sono concordi. Molti esperti, ad esempio, accusano la flotta peschereccia dell'Adriatico di sfruttare in maniera troppo intensiva i fondali, passandoli con vere e proprie "setacciature" che non lasciano poi alcuna forma vita, impedendo così la corretta riproduzione dei bivalvi.

30/lug/2015

GC42LC

RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti