solovela.net
lunedì , 16 dicembre 2019

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Transat Jacques Vabre, la regata continua
SVN: la vela nel web SVN solovelanet

Leggi il numero on-line

Transat Jacques Vabre, la regata continua
Transat Jacques Vabre 2017
Transat Jacques Vabre, la regata continua

Sodebo Ultim' (1°) e Maxi Edmond de Rothschild (2°) migliorano entrambe in Atlantico il precedente record di traversata Le Havre – Salvador de Bahia

Questa tredicesima edizione della classica d’oltralpe sull'Oceano Atlantico, ha visto sin dalla partenza di Le Havre domenica 5 novembre scorso, il duello tra Sodebo Ultim' (Thomas Coville / Jean-Luc Nélias) contro Maxi Edmond de Rothschild (Sébastien Josse / Thomas Rouxel). Una lotta titanica tra un trimarano da 31 metri ed uno di 32 di ultima generazione, dotato di foils (anche se per una parte del percorso sono stati inutilizzabili).

Le classi in regata
Ultime – un solo concorrente ancora in gara
Dopo la vittoria di Sodebo Ultim' (record di 7 giorni 22 ore 7 minuti e 27 secondi) ed il secondo posto di Maxi Edmond de Rothschild (+ 1 ora e 48 minuti), è rimasto in gara solo Prince de Bretagne, da poco uscito dai Doldrums (calme equatoriali) e tornato a buone velocità. L’equipaggio accusa problemi di accumulazione di energia per l’uso del pilota automatico. Circa 700 le miglia che lo separano stasera (lunedì 14 novembre) dal traguardo.

IMOCA – situazione stabile
Dovrebbe uscire nelle prossime ore dai Doldrums St Michel-Virbac, che non cede nulla a SMA, preceduto di 60 miglia da Des Volies et Vous!, preceduto di circa 140 miglia.

Multi50 – le scie si allungano
Arkema allunga la sua distanza a 60 miglia da FenêtréA - Mix Buffet (ieri erano appena a 3 miglia), e 300 miglia da Réauté Chocolat.

Class40 – grandi duelli
Imerys Clean Energy precede ora (18:06 FR) Aïna Enfance & Avenir di sole 3 miglia. Ieri la situazione era esattamente opposta. Segue ancora, dopo altre 3 miglia V And B in terza posizione.

Les Italiens
Si conferma la 12ma posizione per Giancarlo Pedote col francese Fabrice Amedeo nella classe IMOCA; pagano anche la rottura dello SPI di alcuni giorni fa.
Sono saldamente in 6a posizione nei Class 40, Massimo Jiuris e Pietro Luciani.
Andrea Fantini e Alberto Bona con Enel Green Power (Class 40), dopo una lunga sosta a Lisbona, hanno dovuto abbandonare a causa di problemi al timone di dritta che non sono riusciti a sistemare.

La classifica alle ore 18:06 del 14/11/2017

Class40
1 - Imerys Clean Energy
2 - Aïna Enfance & Avenir
3 - V And B

Multi50
1 - Arkema
2 - FenêtréA - Mix Buffet
3 - Réauté Chocolat

IMOCA
1 - St Michel - Virbac
2 - SMA
3 - Des Volies et Vous!

Ultime
1 - Sodebo Ultim' (Arrivato)
2 - Maxi Edmond de Rothschild (Arrivato)
3 - Prince de Bretagne

La regata
Nel 1993 “Route du café” in solitario, dal 1995 Transat Jacques Vabre in duo. La regata è oggi una importante competizione biennale oceanica francese; 38 le imbarcazioni partite domenica 5 novembre scorso, che si sfidano per questa XIII edizione della regata sulla rotta dell’Atlantico centrale nelle 4.350 miglia tra la francese Le Havre e la brasiliana Salvador de Bahia.

Cinque gli skipper italiani: il fiorentino Giancarlo Pedote in duo con il francese Fabrice Amedeo (IMOCA Newrest - Brioche Pasquier); il milanese Massimo Jiuris con il veneziano Pietro Luciani (Class 40 Colombre XL); il ferrarese Andrea Fantini con il torinese Alberto Bona (Class 40 Enel green power).

Settantasei skipper totali alla partenza – cinque le presenze femminili – per 9 differenti nazioni. In gara monoscafi (Class 40 e IMOCA) e multiscafi (Multi 50 e Ultime).
15/nov/2017 di Antonio GIovannelli

FF40
RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti