SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 1 ottobre 2020

Barracuda a Portofino

Spinti dall’innalzamento della temperatura dell’acqua, branchi di barracuda hanno migrato verso le nostre acque trovando un habitat ideale nella baia di Portofino

FeB
ADV
Portofino - Acque pulite e temperature ideali, queste le caratteristiche della baia di Portofino che hanno richiamato i barracuda. Da qualche tempo non è difficile incontrare branchi di questi predatori di taglia medio piccola nuotare anche d’inverno vicini alla superficie.
I barracuda non sono nuovi alle acque del Mediterraneo, ma sino a qualche tempo fa era piuttosto raro trovarli così a nord. Il barracuda appartiene alla famiglia dei Sphyraenidae che comprende 26 specie di un unico genere il Sphyraena. La loro taglia va dai 45 cm al metro e ottanta (il gran Barracuda). Le specie più grandi vivono nei mari tropicali e le loro carni, spesso, sono altamente tossiche perché i barracuda in queste acque si nutrono di pesci velenosi come i pesci palla. Le specie presenti nei nostri mari non rappresentano alcun pericolo per l’uomo.