SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 22 ottobre 2020

Israele, Campionato del Mondo RS:X; Argentina, Mondiale 470

Ottima partenza per gli italiani impegnati in Israele nei Mondiali della tavola a vela olimpica RS:X

Abbonamenti SVN
ADV
Sono iniziati ieri ad Eilat, in Israele, i Campionati del Mondo RS:X, massima competizione internazionale per la disciplina della tavola a vela olimpica, con 81 uomini (di cui 32 Under 21) e 58 donne (19 Under 21) in regata fino a sabato.

Due le prove disputate dalla flotta femminile, soltanto una da quella maschile (sia gli uomini che le donne sono stati divisi in due gruppi), visto che le condizioni meteo ieri ad Eilat erano di vento leggero e instabile, che non ha consentito la disputa di tutte regate (tre) in programma per questa giornata d’esordio del Mondiale. Una giornata che ha avuto nell’azzurra Flavia Tartaglini una delle protagoniste, ottima quinta nella classifica generale provvisoria grazie a un secondo e a un settimo posto ottenuti nelle due prove di giornata.

Al comando della graduatoria troviamo la polacca Klepacka, seguita dall’olandese De Geus e dall’altra polacca Bialecka, mentre le altre italiane occupano la 25ma posizione con Marta Maggetti (quinta Under 21), la 37ma con Veronica Fanciulli e la 40ma con Laura Linares.

Tra gli uomini, molto bene Federico Esposito e Daniele Benedetti, rispettivamente terzo e sesto nell’unica regata disputata, prova che Mattia Camboni ha concluso in 28ma posizione (vittoria per l’israeliano Zubari nella flotta blu e per il polacco Myszka nella gialla).

A San Isidro, in Argentina, ha preso il via anche un altro Mondiale di una classe olimpica, il doppio 470, sia maschile che femminile: le flotte sono scese in in acqua alle ore 12 locali (le 19 in Italia) per disputare le prime regate della serie, che si concluderà sabato con le Medal Races, con presenza di quattro equipaggi italiani (Gabrio Zandonà-Andrea Trani, Giacomo Ferrari-Giulio Calabrò, Elena Berta-Sveva Carraro e Roberta Caputo-Alice Sinno).

Tra gli uomini, inizio molto positivo per Gabrio Zandonà e Andrea Trani, terzi con un 10-3 come parziali, dietro ai leader neozelandesi Snow Hansen-Willcox e ai croati Fantela-Marenic (32mi i giovani Giacomo Ferrari-Giulio Calabrò, con un UFD-20), mentre in campo femminile, il primo posto provvisorio è per le americane Haeger-Provancha, con Elena Berta-Sveva Carraro 16me (10-25) e Roberta Caputo-Alice Sinno 28me (19-35). Il Mondiale 470 prosegue oggi con altre due prove in programma; sabato la conclusione con le Medal Races riservate ai migliori dieci delle classifiche.