SVN logo

Albero "incerottato"

21 aprile - 11:10

Torqeedo
ADV
Dopo aver trascorso la notte ad armare l'albero nuovo, riparato dopo la rottura causata dalla collisione con United Internet Team Germany, +39 Challenge è uscito di buon ora per effettuare le ultime regolazioni in vista dell'unico match odierno, che lo vedrà impegnato con Emirates Team New Zealand; nel secondo turno di regate, infatti, lo scafo gardesano osserverà il riposo.

Un po' per gioco, un po' per scaramanzia, l'equipaggio italiano ha attaccato un grande adesivo fatto a forma di cerotto nel punto in cui l'antenna si spezzò il 4 aprile scorso.

Resta ora da vedere se questo innovativo albero disegnato da Giovanni Ceccarelli e costruito in Svezia dalla Marstrom, riuscirà a dare alla barca del Circolo Vela Gargnano la potenza necessaria che con vento leggero è mancata.

Comunque andrà a finire, lo shore team del consorzio gardesano ha portato a termine un lavoro che solo due settimane fa sembrava impossibile, come racconta il team manager Luca Devoti: "Abbiamo prima tagliato le parti compromesse e poi unito i tre tronconi con un lavoro di inserimento e ricostruzione della parte interna su cui abbiamo poi laminato il nuovo carbonio.

L'albero pesa solo cinque chili in più rispetto a prima, poco meno dell'un per cento, per cui le sue prestazioni non dovrebbero essere state pregiudicate".

© Riproduzione riservata