SVN logo
SVN solovelanet
sabato 28 novembre 2020

Capitaneria di Porto scopre un traffico di carne di delfino

La Capitaneria di porto ha sequestrato a Civitavecchia un carico di mosciame di delfino destinato ad un ristorante della zona

Abbonamenti SVN
ADV
Civitavecchia – La Capitaneria di Porto di Civitavecchia ha sequestrato un carico di carne di delfino. La carne confezionata sotto vuoto era destinata a un noto ristorante di Civitavecchia, il quale lo serviva clandestinamente a clienti selezionati che lo ordinavano usando la parola in codice “black”.

Il mosciame di delfino (filetto essiccato), era servito, come hanno dimostrato le Iene in una loro trasmissione di ottobre scorso, per 180 euro al chilo.

Il delfino, come tutti i cetacei, è un animale protetto e non è ammessa nessuna forma di cattura, né di commercio delle sue carni.

La procura di Civitavecchia ha predisposto la perquisizione delle abitazioni dei proprietari del ristorante dove ha trovato parte del mosciame sottovuoto.

Le indagini continuano per individuare chi ha pescato la specie protetta e chi l’ha confezionata.