SVN logo

Palombari incursori per rimuovere un ordigno bellico a Capri

Nei prossimi giorni acque interdette a Capri per la rimozione di un residuato bellico

SailItalia
ADV
Capri - La Marina Militare si prepara a intervenire nelle acque di Capri per rimuovere un ordigno bellico che è stato ritrovato sui fondali a nord dell’isola.

L'ordigno è stato rinvenuto nei giorni scorsi e sarà rimosso dai palombari del Gruppo Operativo Subacquei (G.O.S.) del Raggruppamento Subacquei ed Incursori "Teseo Tesei" (COMSUBIN), imbarcati sul cacciamine Chioggia.

I Palombari del Reparto Pronto Impiego del G.O.S. condurranno le operazioni di recupero dell’ordigno anche con l'uso di "scafandri rigidi articolati A.D.S. Quantum" (Atmospheric Diving System) che permettono l'immersione fino alla profondità di 300 metri.

Durante le operazioni tutta la costa nord dell’isola sarà interdetta alla navigazione.


© Riproduzione riservata