SVN logo
SVN solovelanet
martedì 24 novembre 2020

Navigava con Tabarly e muore in mare come lui

Lo skipper francese Arnaud Dhallene, cade in mare insieme a una donna dell’Uruguay e scompare

Abbonamenti SVN
ADV
Ushuaia (Argentina) – Durante una forte tempesta, a 700 miglia a nord delle isole Malvinas, lo skipper francese Malouin Arnaud Dhallene, che era stato compagno di Eric Tabarly in un giro del mondo, e una donna originaria dell’Uruguay, sono caduti in mare e non sono stati più recuperati.

A bordo del Paradise, la barca di 20 metri di Dhallene, con la quale lo skipper faceva cabin charter, c’erano sette persone, lo stesso Dhallene, la sua compagna Morgane, un altro marinaio esperto e 4 ospiti. Il vento soffiava oltre i 45 nodi e in mare le onde superavano i 6 metri. Una di queste ha spazzato il ponte e portato via Dhallene e la donna.

Morgane Ursault-Poupon, anche lei una skipper molto conosciuta che aveva partecipato all’ultima Route DU Rhum, ha lanciato l’allarme.

Erano le 11,15 di martedì 5 marzo. La marina argentina ha inviato una nave militare e il centro di coordinamento soccorsi in mare ha ordinato ad alcune navi mercantili di deviare la rotta e partecipare alle ricerche, la marina inglese ha inviato un aereo da ricognizione.

Le ricerche però sono state sospese già nella mattinata del seguente perché la marina Argentina ha reputato che ormai si era molto oltre il tempo massimo di sopravvivenza in mare in quelle acque gelide.

La compagna di Dhallene, sta riportando la barca a Ushuaia con i superstiti.

Malouin Arnaud Dhallene è dunque scomparso come il suo amico Tabarly.