SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Elica a pale orientabili per l’energia rinnovabile

L’azienda francese Naviwatt, utilizza l’elica italiana Ewol per gli studi sulle energie rinnovabili a bordo delle barche

Abbonamenti SVN
ADV
L’azienda francese Naviwatt in collaborazione con WM Energie e Eco Ways, è impegnata in approfonditi studi e sperimentazioni per realizzare una barca a vela completamente autosufficiente dal punto di vista energetico, sul tipo dell’IMOCA 60 Acciona che ha partecipato all’ultima Vendée Globe.

L’imbarcazione sperimentale a vela Romarin, utilizzata per questi studi, è stata dotata di pannelli fotovoltaici e generatori micro-eolici per fornire l’energia necessaria al movimento del motore elettrico di cui è dotata e alla ricarica delle batterie dei servizi.

Tra i vari sistemi di produzione di energia elettrica di cui è dotata la barca, figura un alternatore che funziona con il movimento dell’elica della barca quando questa naviga a vela.

Per assicurare il massimo rendimento di questo alternatore, l’ azienda francese ha sostituito l’elica a pale fisse del Romarin con un’elica a pale orientabili della Ewol.

Questa ha un sistema che gli consente di scegliere di non mettere a bandiera le pale quando si naviga a vela, sistema controllabile da bordo in navigazione, quindi di poter usare l’elica come generatore di energia quando il motore è spento e si avanza a vela.

Grazie al profilo piatto della Ewol quando è trascinata con le pale aperte permette la produzione di una quantità di energia notevolmente superiore a quello che potrebbe fare un’elica a pale fisse con il profilo delle pale elicoidali.