SVN logo

World Sailing: da decidere se radiare la Russia dalla federazione internazionale

Nell’ordine del giorno del prossimo congresso della World Sailing si parlerà di Russia e di Crimea

Abbonamenti SVN
ADV
Sarasota (USA) – Quando il 27 ottobre prossimo si aprirà l’annuale congresso della World Sailing (la federazione internazionale della vela, ex ISAF), i delegati troveranno un bel problema da risolvere.

L’Ucraina ha chiesto alla World Sailing di radiare la federazione Russa della vela dal consesso internazionale della vela per violazione di importanti norme sulla territorialità della federazione stessa.

Tutto fa riferimento alla Crimea, invasa dai carrarmati russi e annessa a questa nel 2014, annessione mai accettata dall’ONU (Nazioni Unite), il quale, anzi, ha adottato una risoluzione nella quale si chiede ai paesi membri di non riconoscere tale annessione e di considerare la Crimea un territorio dell’Ucraina.

Il problema poteva essere ignorato dal mondo della vela che, per quanto possibile, cerca di tenere la politica fuori dalle sue attività, se non fosse che la federazione Russa ha iniziato a tenere campionati e altre manifestazioni in Crimea, violando così alcune regole della World Sailing stessa e prestando il fianco alla richiesta Ucraina.