SVN logo

Hullobag, ciao borsa

Borse fatte con vecchie vele di kevlar

Abbonamenti SVN
ADV
L’idea del progetto Hullobag nasce durante un’uscita in barca a vela con Pietro Giglio, designer, e Flavio Grassi, atleta olimpico e tattico di Mascalzone Latino.

Racconta Grassi: “Era una giornata burrascosa, quando all’improvviso un’onda alta colpi’ l’imbarcazione. Impegnato a manovrare la barca, vidi impotente il mio zaino ribaltarsi… iPhone e iPad sul ponte bagnato. A quel punto esclamai “Hullobag”, espressione che sta a significare “ciao borsa, l’abbiamo persa”. Il mio amico Pietro Giglio ebbe un’idea. Creare una “borsa”, utilizzando materiali indistruttibili e impermeabili quali sono le vele in carbonio & kevlar, abbinando altresì un meccanismo in grado di non perdere gli oggetti. Aveva partorito il sistema Hook & Loop.”

A distanza di poco tempo il progetto di Giglio è diventato realtà, riciclando le vele delle barche più competitive partecipanti a famosi eventi sportivi.

Il connubio tra creatività, passione per il design, ricerca continua, cura maniacale dei dettagli, pelli pregiate, e l’incredibile praticità d’uso col sistema Hook & Loop (per cui è stata depositato il brevetto), fanno di  Hullo Bag un prodotto estremamente interessante.

Ogni passaggio è realizzato rigorosamente a mano. Ogni oggetto è un unicum, diverso in ogni sua parte per texture, colore e trama. Il design minimale si adatta a uomo e donna e tutto (chiavi, occhiali, accendino, pen drive, card…) al suo interno può essere agganciato, spostato, ruotato, adattato in modo sicuro e ottimale a seconda delle personali esigenze.

Le borse vengono dotate di tasche con sistema “Hook & Loop” attraverso le quali ogni persona costruisce a piacere il proprio setup: infinite soluzioni possono essere cambiate anche ogni giorno.

© Riproduzione riservata