venerdì 12 aprile 2024
  aggiornamenti

Luna Rossa vara a Cagliari il suo AC40

Varato il monotipo volante A40 di Luna Rossa che sarà impiegato per le regate giovanili e femminili della prossima Coppa America

Luna Rossa vara a Cagliari il suo AC40
Luna Rossa vara a Cagliari il suo AC40

Con una cerimonia privata il team di Luna Rossa ha varato a Cagliari il suo AC 40, la barca che verrà usata come mezzo d’allenamento per il team principale, e come barca da regata per la Youth e Women America’s Cup.

Luna Rossa, come noto, è stata l’ultimo sindacato in ordine di tempo a ricevere l’AC 40, che è uno scafo monotipo prodotto dal cantiere Mc Conaghy in Cina.

Subito dopo il varo l’AC 40 italiano ha effettuato i primi test al traino e senz’albero. Una prova in mare durata poco, dato che la barca è poi rientrata alla base ed è sparita dentro il capannone del team presumibilmente per la fase finale di allestimento e controllo generale, in vista delle prime uscite a vela in programma già questa settimana.

L’AC 40 è una barca monotipo, ciò significa che quando verrà impiegata nelle regate della Youth e della Women America’s Cup non potrà essere modificata in nessun elemento e sarà identica per ogni team. In allenamento però può essere modificata a piacimento, diventando una sorta di barca laboratorio.

C’è da aspettarsi che Luna Rossa effettuerà dei test congiunti tra il suo prototipo di 12 metri e questo AC 40, magari quest’ultimo sia in configurazione monotipo che con qualche modifica, per confrontare le performance. I test con due barche saranno molto importanti anche per fare allenare l’equipaggio in modalità regata.

Chi saranno i giovani e le donne impegnate per Luna Rossa nella Youth e Women America’s Cup?

Su chi guiderà l’equipaggio giovanile ci sono pochi dubbi: Marco Gradoni è l’indiziato numero uno.

Il tre volte Campione del Mondo Optimist è dentro Luna Rossa ormai da quasi 1 anno e il timone dell’AC 40 per la Coppa America dei giovani sarà certamente suo. Altri elementi nella futura rosa potrebbero essere il finnista Federico Colaninno e il laserista Mattia Cesana. Sul fronte femminile nel gruppo dovrebbero entrare la 470ista Alessandra Dubbini, mentre dal Nacra 17 dovrebbe essere chiamata Maria Giubilei e tra le papabili c’è anche l’oro olimpico Caterina Banti.

© Riproduzione riservata

NSS Charter NSS Charter NSS Charter
ADVERTISEMENT
Ceredi Ceredi Ceredi
ADVERTISEMENT
Mediter Mediter Mediter
ADVERTISEMENT
MarineCork MarineCork MarineCork
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

ARGOMENTI