lunedì 24 gennaio 2022
  breaking news

La Mares entra in campo contro il Coronavirus

L’ultima industria ad aggiungersi alla lotta contro il Coronavirus è la Mares di Rapallo che sta realizzando 1000 maschere subacquee modificate da regalare alle strutture sanitarie

Rapallo – Il mondo della nautica sta dando un grande contributo alla lotta contro l’epidemia di Coronavirus. Con intelligenza e fantasia gli imprenditori del settore stanno mettendo in campo iniziative e nuove idee.

Da prima è scattata la corsa delle velerie a fabbricare mascherine da regalare alla cittadinanza o alle strutture sanitarie. Poi dall’invenzione di un ex primario sono arrivate le maschere da sub modificate e adattate alle esigenze degli ospedali che le usano per ventilare i pazienti.

Le fabbriche di maschere subacquee sono entrate in campo ed è notizia di questi giorni che anche la Mares, forse la più nota fabbrica italiana di attrezzatura per subacquea, ha richiamato sei dipendenti e alcuni dei suoi ingegneri per mettere in produzione 1000 maschere da regalare agli ospedali che trattano pazienti Covid-19.

La Mares, applicando alle sue maschere dei deviatori realizzati in stampa 3D da aziende intorno a Rapallo, è stata in grado di modificare rapidamente le sue maschere e adattarle alle esigenze ospedaliere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

CATEGORIE ARTICOLI

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?