SVN logo

Nessun colpevole per la morte di Sandra Tartaglino, uccisa sul suo Nacra F18

Il conducente della barca che ha colpito la velista italo americana, non ha colpa. Questo quanto sentenziato dalle autorità USA

Abbonamenti SVN
ADV
Newport (USA) – L’11 agosto scorso, Sandra Tartaglino, velista italo americana di 60 anni, partecipava a una regata per Nacra F18, catamarani sportivi molto veloci, quando una barca a motore di 25 piedi condotta dal 75enne Frank Teixeira ha colpito in pieno la Tartaglino uccidendola sul colpo.

La DEM (Department of Environment Management’s Division of Law Enforcement) ha condotto una lunga inchiesta al termine della quale ha ritenuto di non ravvisare alcuna colpa grave nel comportamento di Tixeira. La DEM sostiene che non c’è stato alcun difetto nella barca di Texeira e che lui non ha tenuto alcun comportamento pericoloso.

La decisione dell’autorità statunitense ha sorpreso i familiari della vittima che si chiedono come sia possibile che qualcuno arrivi addosso a un a barca a vela con una barca a motore entrando in un campo di regata e non abbia alcuna colpa.