SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Doppio naufragio a Capo Horn

Due equipaggi vengono salvati durante la stessa burrasca e quando arrivano a terra scoprono una strana coincidenza

Abbonamenti SVN
ADV
Cile - La settimana scorsa due barche che stavano facendo il giro del mondo e si trovavano nell’area di Capo Horn hanno perso l’albero e hanno dovuto chiedere i soccorsi.

Andrew Halcrow stava navigando sul suo 32 piedi in acciaio che aveva costruito lui stesso, quando, l’8 marzo scorso, ad ovest di Capo Horn, durante una burrasca, la barca ha perso l’albero e si è danneggia gravemente.

L’uomo, che era già stato salvato durante un giro del mondo nel 2006, quando un attacco di appendicite non gli aveva permesso di continuare il suo viaggio, ha dovuto chiedere i soccorsi ed è stato salvato da un elicottero partito dal Cile fermatosi sull’isola di Halifax per fare rifornimento.

Mentre l’elicottero tirava a bordo Halcrow, al quale è stato permesso di portare con se solo una borsa lasciando tutti i suoi averi sulla barca alla deriva, 200 miglia più a sud si stava consumando un altro dramma.

James Burwick e Somira Sao stavano navigando a bordo del loro 40 piedi, Anasazi Girl, con i loro tre figli, Tormentina di 5 anni, Raivo di 3 anni e Pearl di 1 anno, quando anche loro hanno perso l’albero della barca e sono stati costretti a lanciare il mayday.

La perdita dell’albero, ha raccontato James, dopo il salvataggio, probabilmente è stata la conseguenza del capovolgimento della barca avvenuto 12 giorni prima durante un'altra burrasca: Anasazi Girl era stata colpita da un'onda enorme che gli aveva fatto fare un giro a 360 gradi. L’ipotesi di James è che in quell’incidente l’albero si sia indebolito.

Mentre Halcrow è stato salvato da un elicottero, la famiglia Burwick era troppo lontana da terra per essere raggiunta dal cielo e la Guardia Costiera cilena ha preferito inviare una nave militare che stava navigando a sud di Capo Horn.

Il salvataggio dei Burwick è stato molto complesso, difficile e pericoloso per via delle pessime condizioni del mare, dell’acqua gelata e della presenza a bordo dei tre bambini, ma alla fine tutti e cinque i componenti dell’equipaggio sono stati tratti in salvo.

Giunti a terra, i due equipaggi, hanno saputo l’uno dell’altro e hanno scoperto una coincidenza sorprendente: nel 2006 quando Halcrow dovette abbandonare la sua barca, l’Elsi Arrub, a largo dell’Australia, perché un attacco di appendicite lo aveva costretto a chiedere soccorso, si era disperato per la su perdita.

Terminata la convalescenza, Halcrow aveva cercato di organizzare una missione per il recupero del suo Elsi Arrub, ma era evidente che rintracciare una barca di 32 piedi senza strumentazione elettronica a bordo in mezzo al Pacifico partendo da una posizione conosciuta che risaliva a oltre un mese prima, era piuttosto difficile.

Poi, una mattina, la Guardia Costiera Australiana lo aveva chiamato dicendogli che la sua barca era stata rintracciata da un loro aereo che stava andando a controllare una barca in navigazione che aveva segnalato dei problemi e che, casualmente, aveva sorvolato l'Elsi Arrub alla deriva in oceano.

La barca che l'aereo era andato a controllare era l'Anasazi Girl di James Burwick.