SVN logo

Sfida gli elementi per andare a controllare la barca, ma non fa più ritorno

Ritrovato il corpo di Nexhat Zequiri che muore per controllare la sua barca

Abbonamenti SVN
ADV
Levico – Lunedi sera Nexhat Zequiri, un pescatore del Lago di Levico in Trentino, era uscito di casa dicendo che sarebbe andato a controllare la barca. L’uomo era preoccupato delle condizioni meteo, il vento forte e la grande quantità d’acqua che scendeva dal cielo non lo faceva star tranquillo.

Quando la famiglia non lo ha visto rientrare è andata a cercarlo alla spiaggia e, non trovandolo, ha dato l’allarme. Le ricerche sono partite subito, i carabinieri, nonostante la situazione degli argini del lago piuttosto pericolosa, hanno setacciato buona parte del perimetro del lago senza successo.

Il corpo dell’uomo è stato ritrovato ieri mattina dai sommozzatori vicino alla riva.

Probabilmente uno sgretolamento dell’argine, come ce ne sono stati tanti in queste ore, ha fatto cadere Nexhat nel lago da dove non è stato più in grado di riemergere.