SVN logo

Arrestati 8 ladri di motori fuoribordo

I Carabinieri di Varese e Verbania, hanno sgominato un’organizzazione dedita al furto di motori fuoribordo

Abbonamenti SVN
ADV
Varese – Una barca di ucraini e moldavi, aveva trovato il modo di commerciare motori fuoribordo usati: li rubavano. La cosa era semplice, un gruppo di cittadini dell’est Europa faceva dei sopraluoghi lungo le rive del Lago di Garda per visitare cantieri e rimessaggi e si annotava dove si trovavano le barche che montavano motori fuoribordo nuovi o seminuovi, poi, di notte, tornavano nei luoghi selezionati e facevano razzia nascondendo la refurtiva in furgoni anch’essi rubati.

Quando la refurtiva accumulata giustificava il carico, i motori venivano caricati su dei camion in mezzo a merce regolare e spediti oltre frontiera. Il gioco durava da diversi mesi ed era venuto all’attenzione dei Carabinieri la scorsa estate. Questi, notata l’impennata di furti di motori fuoribordo grandi e piccoli, hanno messo su un’operazione investigativa chiamata “Lago pulito”.

I militari hanno scoperto che il traffico di motori era gestito da due distinte organizzazioni criminali, una ucraina che si era incaricata dei furti e una, moldava, che provvedeva al trasporto e lo smercio della refurtiva. Gli ucraini rubavano i motori dalle barche durante la notte e i moldavi fornivano i furgoni, anch’essi rubati per custodire la mercanzia.

L’operazione si è conclusa in questi giorni, con l’arresto di 8 persone a Saronno e Seregno (MB) con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata ai furti e ricettazione.

© Riproduzione riservata