SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Continua la Transat Jacques Vabre

Transat Jacques Vabre: 5.400 miglia Le Havre - Itajaì

Abbonamenti SVN
ADV
Kito de Pavant e e Yann Régnia, hanno comunicato nella giornata di ieri intorno alle 15 che avevano deviato la loro rotta e stavano navigando verso Cascais in Portogallo.

I due navigatori che si trovano a bordo dell’IMOCA 60 Bastide Otio e che stanno affrontando le difficili condizioni di vento e di mare che imperversano nell’Atlantico tra l’Europa e l’Africa, hanno spiegato di avere l’antenna satellitare Fleet, fuori uso da tre giorni, il che significa che non sono in grado di monitorare l’evolversi della situazione meteorologica, inoltre, hanno diverse vele danneggiate. “In queste condizioni non è prudente andare avanti, preferiamo fare rotta su Cascais per effettuare le riparazioni del caso,” ha detto Pavant per radio.

Anche Yves le Blevec, skipper del trimarano Ultim Actual, questa mattina ha avvertito l’organizzazione della Transat di avere problemi tecnici alla barca e di aver deciso di tornare indietro verso l’Europa. Ultim Actual quando ha cambiato rotta stava navigando all’altezza dello stretto di Gibilterra ha una velocità tra i 20 e i 25 nodi. Ora la barca sta tornando verso nord a una velocità di 7 nodi. Yves le Blevec non ha specificato la natura dei guasti tecnici.

In classe Multi 50, Giancarlo Pedote su FenêtréA-Prysmian insieme a Erwan Roux continua la sua regata in modo regolare, al momento si trova all’altezza di Gibilterra, in procinto di doppiare Madèra. A condurre la classifica della classe composta da soli tre scafi è Ciela Vilage di Thierry Bouchard e Oliver Krauss che si trova (30 ottobre ore 8:30) a 19 miglia davanti a FenêtréA-Prysmian.

A condurre la regata è Banque Populaire VIII con a bordo Armel Le Clèac’h e Erwan Tabarly (il nipote di Eric). Banque Populaire VIII è inseguito a 15 miglia di distanza da Vincent Riou e Sabastien Col su PRB .

Per i Class 40, la classe più numerosa, la barca in prima posizione è Conservateur di Yannick Bestaven e Pierre Brasseur, seguita da vicino da V and B di Maxime Sorel e Sam Manuard.