SVN logo

Giorni agitati per il FenêtréA-Prysmian di Giancarlo Pedote e Erwan Roux

Mare molto formato e venti forti stanno mettendo alla prova la barca di Giancarlo Pedote

Abbonamenti SVN
ADV

Mentre si conclude il terzo giorno di regata, FenêtréA-Prysmian e gli altri due Multi50 ancora in gara nella dodicesima edizione della Transat Jacques Vabre, si stanno confrontando con il passaggio di un nuovo fronte, il più duro dall’inizio della regata.

È a causa di questo fenomeno meteo che gli equipaggi da ieri mattina si stanno spostando verso ovest, per cercare di uscire il prima possibile dal duro scenario nel quale si trovano a navigare: venti che soffiano a 30 nodi da sud-ovest, sopra un mare estremamente agitato.

Occorrerà stringere ancora i denti e continuare a proteggere l’imbarcazione e i vari materiali a bordo, tenuto conto che le condizioni, alla fine della giornata dovrebbero migliorare.

Erwan Roux e Giancarlo Pedote, messi a dura prova dall'inizio della regata, sono ovviamente totalmente concentrati su questa nuova difficoltà, ma anche molto impazienti di trovare un po' di calma, per poter ricaricare le batterie e partire all'attacco.

"Il fenomeno più complesso che abbiamo dovuto affrontare dall'uscita della Manica, è lo stato del mare, più che il vento," ha commentato questa mattina Erwan Le Roux dal trimarano, in un collegamento via Iridium con il suo staff.

"Abbiamo molte virate da fare e poiché siamo di bolina, la barca sbatte enormemente", ha sottolineato Erwan, che riconosce di non avere ancora veramente inserito la modalità regata.
 
Superare questo momento, guardando al futuro
"Non abbiamo ancora iniziato a regatare. Sappiamo di non aver navigato al meglio, ma per noi finora l'essenziale è stato di riuscire a conservare la barca in buono stato ed è ciò che continueremo a fare almeno fino a questa sera, quando le condizioni inizieranno a migliorare", ha riferito Erwan.

"Abbiamo ancora un fronte da passare. Il vento d'ovest girerà al sud-ovest. Secondo le previsioni questa rotazione dovrebbe avere luogo verso 13 ore (ora italiana); intorno alle 16, il vento dovrebbe iniziare ad indebolirsi un po', per stabilizzarsi tra 10 e 15 nodi nella sera. Il mare resterà certamente molto agitato, ma penso che sarà meno complesso" ha commentato lo skipper di FenêtréA-Prysmian senza nascondere la sua impazienza di trovare un po' di calma.

"Per adesso l'obiettivo è di passare questo nuovo fronte senza problemi; una volta fatto, rimetteremo un po' di ordine nella barca, sistemeremo due o tre cose e affineremo la strategia per il seguito. Sarà finalmente il momento di passare all'attacco," ha concluso Erwan Le Roux che insieme a Giancarlo Pedote ha superato la latitudine del capo Finisterre oggi.

http://tracking.transat-jacques-vabre.com/fr/

© Riproduzione riservata