SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Prete ortodosso, attraversa il Pacifico a remi in 162 giorni

La stampa russa glorifica Fedor Konyukhov, skipper e prete ortodosso per la sua traversata del Pacifico a remi

Abbonamenti SVN
ADV
Mosca (Russia) - In una Russia a caccia di eroi positivi, la stampa e le televisioni di Putin si sono buttate a capofitto sulla miracolosa avventura di Fedor Konyukhov che dichiara di avere attraversato il Pacifico a remi da solo e senza alcuna assistenza in 162 giorni. Konyukhov che in Russia è molto conosciuto, è uno skipper e avventuriero che due anni fa è stato fatto prete della chiesa ortodossa.

L’uomo ha al suo attivo molte avventure, tra le quali la scalata dell’Everest. Ora Fedor sostiene di aver traversato l’Oceano Pacifico dal Messico all’Australia su di una rotta di 9.800 miglia in 162 giorni con una barca a remi molto simile a quella utilizzata per la stessa traversata dal nostro Alex Bellini che però, ha avuto bisogno di 294 giorni.

Konyukhov, che ha 62 anni, avrebbe remato per 162 giorni a un ritmo di 18 ore al giorno coprendo il percorso a una media (calcolata sulle ore di voga dichiarate) di 3,22 nodi. Circa il 40% in più di quello che è riuscito a fare Bellini.

Alex Bellini, che al momento della traversata aveva 30 anni, ha dichiarato che nella traversata al netto delle ore di sonno, quelle necessarie per mangiare e per fare manutenzione alla barca, è riuscito a vogare circa 15 ore al giorno.