SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Tuffo collettivo a Scheveningen in Olanda

Più di 2.000 perone si buttano in un bagno a 2 gradi di temperatura

Abbonamenti SVN
ADV
Scheveningen (Paesi Bassi) – Il primo giorno dell’anno, come avviene ormai da 58 anni, migliaia di persone si sono ritrovate sulla spiaggia di Scheveningen a pochi chilometri dall’Aia nei Paesi Bassi, per il tradizionale tuffo di capodanno. Un tuffo propiziatorio che sfida gli elementi.

Alle 12 della mattina sulla spiaggia ci sono oltre 2500 persone, molte sono lì da più di un ora, a fatica il termometro è salito da 2 gradi delle 10 ai 4 gradi delle 12.

Un fischio e tutti partono di corsa verso il mare, ovvero, proprio tutti no, in molti all’ultimo momento virano e riguadagnano la parte alta della spiaggia. Alla fine, in acqua, si calcola, entrano circa 2000 persone, una folla grandissima di persone in costume da bagno che indossano qualche cosa di arancione che sia un cappello o un paio di guanti.

Il primo tuffo di Scheveningen fu organizzato nel 1960 e da allora ogni anno migliaia di persone testimoniano la loro tenacia (perchè di questa si tratta) tuffandosi nelle acque del Mar del Nord, le più fredde d’Europa.