SVN logo

Day 104 - Alessandro è arrivato

Alle 15 e 36 minuti e 30 secondi, Alessandro di Benedetto ha tagliato il traguardo della sua prima Vendée Globe

Abbonamenti SVN
ADV
Day 104 - Alessandro di Benedetto è arrivato a Les Sables d’Olonne. Il navigatore italo francese ha tagliato la linea del traguardo alle 15 e 36 minuti UTC. Raggiante di felicità, Alessandro ha sfilato lungo il canale tra le diverse centinaia di persone che erano lì ad acclamarlo. In classifica Alessandro conquista l’undicesimo posto, l’ultimo tra gli skipper arrivati.

Per apprezzare a pieno il risultato ottenuto da Alessandro, bisogna ricordare che Team Plastique, la sua barca, è la più vecchia tra le venti imbarcazioni partite il 10 novembre scorso da Les Sables d’Olonne. L’unica a non avere la chiglia basculante. Più pesante e più stretta dei moderni IMOCA 60, Team Plastique, non solo è la barca meno potente, ma anche quella che ha percorso più miglia nella sua lunga vita e, per quanto Alessandro abbia curato con estrema attenzione la manutenzione dell’attrezzatura, il rischio rottura da usura è stato presente per tutte le 28.840 miglia percorse.

Nonostante oggi Team Plastique abbia undici anni in più di quanto avesse nell’edizione del 2000-2001, Alessandro è riuscito a concludere la Vendée Globe con un giorno di anticipo su quanto fatto da Thomas Coville in quell’anno con la stessa barca. Coville aveva chiuso in più di 105 giorni e 7 ore, Alessandro ha tagliato il traguardo dopo 104 giorni e 2 ore.

Nel comunicato della Vendée Globe che annuncia l’arrivo dello skipper siciliano, lo si descrive come il raggio di sole della Vendée Globe. L’appellativo gli è stato dato perché Alessandro ha sempre mantenuto, durante i suoi tre mesi e mezzo di navigazione e i molti problemi e pericoli affrontati, un atteggiamento estremamente positivo riuscendo sempre a trovare il bello di ogni situazione senza curarsi di dare di se stesso l’immagine del navigatore solitario duro e coraggioso, ma tenendo a mostrarsi per quello che è realmente, qualcuno che il suo posto nella storia della vela se lo è conquistato faticando e correndo grandi pericoli sempre con il sorriso sulle labbra.

Classifica
1- Macif (François Gabart) - arrivato
27 gennaio, 14:18:40 TU (78 giorni, 2 h, 16 m e 40 s)

2- Banque Populaire (Armel Le Cléac´h) - arrivato
27 gennaio, 14:18:40 TU (78 giorni, 5 h, 33 m e 52 s)

3- Hugo Boss (Alex Thomson) - arrivato
30 gennaio, 7:25:52 TU (80 giorni, 19 h, 23 m, 43 s)

4- Virbac Paprec 3 (Jean-Pierre Dick) - arrivato
4 febbraio, 15:05:40 TU (86 giorni, 3 h, 3 m, 40 s)

5- SynerCiel (Jean Le Cam)
6 febbraio, 12:14:58 TU (88 giorni, 0 h, 12 m, 58 s)

6- Gamesa (Mike Golding)
4 febbraio, 18:38:26 TU (88 giorni, 6 h, 36 m, 26 s)

7- Mirabaud (Dominique Wavre)
8 febbraio, 15:16:42 TU (90 giorni, 3 h, 14 m, 42 s)

8- Akena Vérandas (Arnaud Boissières)
9 febbraio, 14:11:02 TU (91 giorni, 2 h, 9 m, 2 s)

9- Votre Nom Autour du Monde avec EDM Projets (Bertrand de Broc)
10 febbraio, 17:12:14 TU (92 giorni, 5 h, 10 m, 14 s)

10- Initiatives-coeur(Tanguy De Lamotte)
17 febbraio, 09:58:10 TU (98 giorni, 21 h, 56 m, 10 s)

11- Team Plastique (Alessandro Di Benedetto)
22 febbraio, 14:36:10 TU (104 giorni, 2 h, 34 m, 30 s)


© Riproduzione riservata

SailItalia
ADV