SVN logo

Rompicapo Oceanico

L'atlantico si sta dimostrando molto difficile da interpretare, con condizioni di vento ballerino e instabile e il fattore corrente a complicare le cose

NSS
ADV
Oceano Atlantico - Partiti la scorsa domenica dalla città di New York per la settima tappa della Volvo Ocean Race alla volta di Lisbona gli skipper e i navigatori si trovano davanti a un vero e proprio rompicapo oceanico. L'Atlantico si sta dimostrando molto difficile da interpretare, con condizioni di vento ballerino e instabile e il fattore corrente a complicare le cose.

Continuano gli avvicendamenti al vertice, con Team Brunel risalito in prima piazza, inseguito da MAPFRE e Abu Dhabi Ocean Racing. Una situazione decisamente nervosa per il 57 velisti che non possono fare grandi opzioni tattiche ma “tirare” sempre e al massimo.

All'ultimo rilevamento delle posizioni sono gli olandesi di Team Brunel guidati da Bouwe Bekking a guidare la flotta con poco più di 8 miglia sugli spagnoli di MAPFRE e quasi nove su Abu Dhabi Ocean Racing, ma la tappa sembra essere ancora molto aperta per tutti, quando mancano poco meno di 2.200 miglia a Lisbona.

Il terzetto alla caccia dei primi, composto da Dongfeng Race Team, Team SCA e Team Alvimedica sono ancora in corsa, con un distacco inferiore alle 13 miglia.

Secondo le ultime proiezioni la flotta dovrebbe giungere nella capitale lusitana il prossimo 28 maggio.

© Riproduzione riservata