solovela.net
giovedì , 27 febbraio 2020

Seguici su Facebook Seguici su You Tube
back » la notizia: Il titolo iridato si gioca sul Garda
Il titolo iridato si gioca sul Garda
NewsRegate/07/MondialeDOne2011_1nhp.jpg Mondiale D-One: nella foto, l'italiano Giorgio Poggi
Mondiale D-One
Il titolo iridato si gioca sul Garda

Grandi nomi (da Sglinsby, a Casale, a Gaspcic) per una competizione che conta più di quaranta timonieri iscritti. Sarà dura per l'argentino Agustin Zabalua difendere la corona

Riva del Garda - Sarà un grande spettacolo quello che i D-One offriranno dal 28 al 31 luglio prossimi sull'Alto Lago di Garda per la seconda edizione della Gold Cup, la massima regata internazionale per questa innovativa deriva singola con terrazze e gennaker ideata da Luca Devoti. L'evento, che è valido anche come quarta tappa della Volvo Cup D-One, ha richiamato alla Fraglia Vela Riva del Garda più di 40 timonieri provenienti da diverse nazioni. Una flotta eterogenea, con campioni delle classi olimpiche, professionisti della vela (alcuni nel giro della 34 America's Cup con Green Comm Racing), allenati amatori, ragazze in regata con il rig ridotto 9.5 e molti appassionati velisti che hanno scelto di tornare alla vela proprio grazie al divertimento che questo scafo sa regalare a chi lo timona.
Il campione uscente, l'argentino Agustin Zabalua, vincitore della prima edizione della Gold Cup disputata lo scorso ottobre al Real Club Nautico de Valencia, dovrà lottare non poco per difendere il titolo nelle ventose acque dell'alto Benaco. Tra gli iscritti, infatti, figurano il campione del mondo Laser in carica, l'australiano Tom Slingsby, i campioni europei Finn Giles Scott e Ivan Gaspic, il ceco Michael Maier, l'altro laserista top australiano Nick Thompson, il belga Philippe Rogge.
Anche la flotta italiana si presenta ben preparata e in grado di puntare in alto. Giorgio Poggi, finnista azzurro a Pechino 2008, sarà in regata con molte ambizioni, così come c'è attesa per la prova di Andrea Casale, più volte campione italiano Laser, iridato J24 e skipper professionista dalla vasta esperienza. Il romano Andrea Ferrari, assai allenato sul D-One, sarà uno dei timonieri da seguire nel gruppo italiano che vedrà la presenza delle flotte di Genova, Porto San Giorgio, Bracciano, con le presenze dei Master e dei timonieri in regata con il rig 9.5 destinato ai pesi più leggeri. Cospicua anche la presenza femminile, con la ligure Nathalie Testa a guidare un gruppo di ragazze che nel corso della stagione hanno già dimostrato di essere particolarmente abili su questa deriva.
La Volvo D-One Gold Cup inizierà domani con le prime due prove. Ne seguiranno altre due venerdì e due sabato. Dopo le prime sei prove sarà scartato il peggior punteggio. La settima prova, in programma domenica, avrà punteggio doppio e non sarà scartabile. Una formula molto aperta che lascia il risultato incerto fino alla fine. Al resto ci penserà l'Ora del Garda, che alla fine di luglio vive statisticamente uno dei suoi momenti migliori. Niente di meglio per esaltare le doti di velocità e divertimento dei D-One.
27/lug/2011

GC42LC

ARTICOLI CORRELATI


RICERCA LA
NOTIZIA
Digita la parola "chiave" e fai partire la ricerca

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER
Entra a far parte della community di SoloVela e iscriviti alla newsletter.




Privacy | Cookie Policy | crediti e contatti seguici su FACEBOOK | seguici su YouTube

© SDM S.r.l.s. P.IVA/CF 13381071003 |
Testata digitale registrata presso il Tribunale Civile di Roma Sezione per la stampa e l'informazione n. 117/2015 del 09/07/2015
Direttore responsabile Maurizio Anzillotti