SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 23 novembre 2020

Ecco chi ha dato l’idea ad Alex Thomson

Passeggiare sull’albero della propria barca in navigazione, un’acrobazia già praticata da Chapelier

Abbonamenti SVN
ADV
Roma – Nei giorni scorsi Alex Thomson, lo skipper di Hugo Boss, terzo classificato all’ultima Vendèe Globe, ha stupito il mondo velico con una delle sue straordinarie performance.

Ha fatto una passeggiata sull’albero del suo IMOCA 60 vestito con il solito abito nero da sera, mentre la barca navigava completamente sbandata, concludendo con un tuffo in mare dalla testa dell’albero.

La trovata pubblicitaria è stata molto apprezzata dal pubblico e dagli esperti della comunicazione. Dopo la passeggiata sulla chiglia di Hugo Boss nel 2012, mentre la barca viaggiava sbandata, questa esibizione consacra Alex Thomson come il funambolo della vela.

Thomson potrebbe essere stato ispirato a camminare sull’albero da Aymeric Chapelier, skipper molto attivo nei mini 650, che vediamo in questa immagine fare una passeggiata molto simile a quella di Alex sull’albero del suo mini. La cosa è avvenuta ed è stata fotografata nel 2012.

Certo, una cosa è passeggiare sull’albero di un mini proto, un'altra è farlo su quello di un IMOCA 60 che viaggia a dieci nodi di bolina e ha un albero che supera i 30 metri. Una cosa è farlo vestendo dei bermuda e scarpe rosa, un'altra è farlo indossando un abito scuro con tanto di papillon.

Per questo ripetiamo il nostro “chapeau” a Thomson che è stato in grado di dare un giusto ritorno mediatico alla sua acrobazia e allo skipper della barca che è riuscito a mantenere in perfetto equilibrio la barca per il tempo necessario della performance.