sabato 15 giugno 2024
  aggiornamenti

World Sailing dal 2024 riapre agli atleti russi e bielorussi

Ad aprile 2024 arriva il via libera a regatare per gli atleti russi, con ancora aperta la possibilità della partecipazione alle Olimpiadi di Parigi 2024

World Sailing dal 2024 riapre agli atleti russi e bielorussi
World Sailing dal 2024 riapre agli atleti russi e bielorussi
SVN GUIDE CHARTER SVN GUIDE CHARTER SVN GUIDE CHARTER
GUIDE DI CHARTER

Via libera agli atleti russi e bielorussi per il ritorno alle regate, è questa la decisione di World Sailing, la federazione velica internazionale, che prepara il lasciapassare che andrà in vigore da aprile 2024.

Altri 10 mesi di purgatorio, e poi i velisti di ogni classe potranno tornare alla loro attività velica, con una chiara apertura alle Olimpiadi di Parigi 2024. Come noto le federazioni veliche russe e bielorusse, e gli atleti appartenenti, erano state escluse da ogni competizione, non solo nella vela ma nella maggior parte degli sport professionistici o dilettantistici.

Si tratta di una delle tante sanzioni applicate alla Russia a causa dell’invasione in Ucraina, che per la vela ha significato rinunciare a un numero consistente di atleti, anche nel mondo dell’altura dove gli armatori russi ormai da diversi anni sono in ascesa.

La decisione di World Sailing arriva un po’ a sorpresa dato che il conflitto in Ucraina è lungi dal trovare una soluzione, ma va letta soprattutto in ottica di “pax” olimpica. Negare la possibilità delle olimpiadi significherebbe andare anche contro le indicazioni del CIO (Comitato Olimpico Internazionale) e della carta olimpica, che individua proprio nei Giochi uno degli strumenti di dialogo tra i popoli.

La partecipazione di russi e bielorussi alle Olimpiadi è comunque piuttosto in salita. Con il via libera che arriverà solo ad aprile 2024, resta soltanto un evento “qualificante” per potere strappare il pass olimpico per la loro nazione, le regate di Coppa del Mondo a Hyeres che si svolgeranno il prossimo aprile.

Un’ultima chiamata che apre una timida possibilità di qualifica, soprattutto per la Russia che vanta un numero di atleti più cospicuo nelle classi olimpiche.

Giusta o sbagliata che sia la decisione di World Sailing, le Olimpiadi sono obiettivamente un’occasione per placare le tensioni geopolitiche internazionali e avviare il dialogo attraverso lo sport.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ