SVN logo
SVN solovelanet
martedì 24 novembre 2020

Sarah Hebert, si arrende all’Atlantico

La ventottenne surfista francese, rinuncia quando è quasi a metà percorso

Abbonamenti SVN
ADV
Dakar - Era partita il 22 febbraio da Dakar, in Senegal, a bordo del suo windsurf, Sarah Hebert, la bella campionessa francese che voleva traversare l’Atlantico, domenica, ha dovuto rinunciare a causa di una forte anemia. Per due settimane, Sarah, ha combattuto con onde incrociate di 4, 5 metri costringendola a uno sforzo fisico eccezionale, poi, domenica scorsa, la vista ha iniziato ad appannarsi, il mare ha cominciato a cambiare forma, il sole è diventato accecante e Sarah, ha dovuto chiedere di rientrare subito sulla barca appoggio, il Neptune.

A bordo, in contatto telefonico con l’equipe medica che la segue ovunque lei si trovi, la diagnosi è stata categorica: grave stato di anemia, non recuperabile da bordo dell’imbarcazione, si richiede il rientro immediato.

A Sarah, 4 anni fa, hanno riscontrato una anomalia cardiaca e, dopo diversi studi, a Boston, gli hanno impiantato un defibrillatore che ora le permette di vivere normalmente. Due anni dopo l’intervento, è tornata a vincere sui campi di regata e, l’anno scorso, aveva deciso di tentare la traversata Atlantica da Dakar a San Francoise ai Caraibi. Purtroppo, ora, l’avventura è finita e Sarah sta navigando sul Neptune verso i Caraibi, dove è attesa per domenica 11 marzo.