domenica 21 aprile 2024
  aggiornamenti

Traversare l’Atlantico chiusi in un barile

Jean-Jacques Savin, partirà dalle Canarie per traversare l’Atlantico andando alla deriva

Jean-Jacques Savin
Jean-Jacques Savin
Archaon (Francia) – Traversare l’Atlantico e fare notizia oggi è un’impresa quasi impossibile, ma probabilmente Jean-Jacques Savin, una specie di super eroe francese di 72 anni, ci riuscirà.

Ex atleta di triathlon ( 7° in un campionato del mondo), ex paracadutista militare, ex pilota d’aereo, ex curatore di un parco nazionale in Africa, Savin è un velista da sempre e ora, dopo aver scalato il Monte Bianco per festeggiare i suoi primi 70 anni, vuole compiere un’impresa ancora più ardita e traversare l’Atlantico chiuso in un barile di legno di 10 metri cubi.

Partirà a gennaio 2019 dalle Canarie. Jean-Jacques Savin ha calcolato che dalle Canarie con le correnti giuste e gli Alisei che ti spingono in due mesi e mezzo, al massimo tre, il barile dentro cui lui sarà ospitato, dovrebbe spiaggiare sulla costa americana.

Il barile che è alto al massimo 2,10 metri e largo 1,70 metri, può portare 300 kg di peso incluso Savin, abbastanza per le provviste e le attrezzature.

Sotto, il barile sarà dotato di due pinne stabilizzatrici e una deriva in modo da non farlo rotolare sulla superficie del mare.

Il barile avrà nella parte alta un portello, tipo quello dei sottomarini, e sullo scafo diversi oblò per guardare fuori.

Jean-Jacques Savin si è ispirato a Alain Bombard un altro navigatore francese che si è cimentato in un’imprese simile.

© Riproduzione riservata

NSS Charter NSS Charter NSS Charter
ADVERTISEMENT
Aladar Aladar Aladar
ADVERTISEMENT
Mediter Mediter Mediter
ADVERTISEMENT
MarineCork MarineCork MarineCork
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

ARGOMENTI