SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Seconda tappa a Scarlino

Continua il circuito italiano riservato ai veloci monotipi. Mascalzone Latino è chiamato a centrare il bis dopo la vittoria nella tappa d'esordio, disputata nelle acque di Napoli

Abbonamenti SVN
ADV
Scarlino - A poco più di un mese dalla tappa d'esordio di Napoli, oggi nel golfo di Follonica, a Scarlino, torna l'Audi Sailing Series Melges 32. Ventidue le imbarcazioni iscritte, in rappresentanza di sette nazioni: Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Repubblica Ceca, Stati Uniti e naturalmente Italia.
I favori del pronostico sono tutti per Mascalzone Latino, vincitore nel primo appuntamento, che per quest'occasione ritroverà al timone il proprio armatore, Vincenzo Onorato, dimostratosi già a proprio agio con questo monotipo nell'unica regata disputata a Miami durante il mese di marzo. Per il team italiano cambia anche il trimmer, con Davide Di Maio che sostituisce Stefano Ciampalini, mentre è confermato alla tattica Francesco Bruni. “E' un piacere ritornare a regatare in questa classe – ha detto Vincenzo Onorato – perchè la barca, nonostante abbia avuto poche occasioni per timonarla, mi piace, e il livello della flotta è molto competitivo. I ragazzi a Napoli sono stati bravissimi, confido di divertirmi e di poter far bene anche qui a Scarlino.”
Nutrita la flotta degli avversari con cui i Mascalzoni dovranno vedersela. Sul campo di regata toscano presenti grandi nomi della vela internazionale. A partire da Vasco Vascotto, Lorenzo Bressani, Matteo Ivaldi, Daniele Cassinari, Paolo Cian per poi proseguire con gli stranieri Nathan Wilmot, primo della lista l'oro olimpico classe 470 di Pechino, il fratello minore Jeremy, campione del mondo Melges 32 nel 2008 a Porto Cervo, Cameron Appleton e Bouwe Bekking.
Il programma prevede la disputa di un totale di 8 prove, tre nelle prime due giornate e due in quella conclusiva.