SVN logo
SVN solovelanet
sabato 31 ottobre 2020

Naufragio: Barca a vela finisce a scogli e disalbera

Naufragio per una barca a vela di 10,50 metri con 4 persone a bordo che, nel tentativo di uscire da Porto Turistico di Roma a Ostia, finisce a scogli e disalbera. Salvi per miracolo i 4 membri dell’equipaggio

Abbonamenti SVN
ADV
Roma – Questa mattina un Hanseat, una barca a vela tedesca di 10,50 metri con a bordo due giovani fratelli e le loro compagne, nonostante le avverse condizioni meteo, ha naufragato cercando di lasciare il porto finendo a scogli e disalberando contro l’antimurale dello stesso.

Quando la barca ha lasciato la banchina dirigendosi verso l’uscita, il personale della torre ha chiamato più volte la barca per pregarli di non uscire viste le condizioni meteo.

Sino a ieri sera sulla zona soffiava un ponente da quaranta nodi con mare molto alto, questa mattina il vento era sceso intorno ai venti nodi e aveva girato leggermente verso maestrale, ma fuori il mare era ancora molto forte.

Quando il vento proviene da ponente all’ingresso del porto si forma una barra molto alta ed è contro di questa che la barca, che trainava un tender, si è schiantata.

Probabilmente preso dalla paura, lo skipper arrivato sull’onda non ha dato il massimo della forza al motore, cosa che avrebbe aumentato le possibilità di scavalcare l’onda e trovarsi quindi in mare aperto. Senza la forza necessaria la barca si è traversata ed è stata gettata dall’onda successiva contro gli scogli.

L’onda ha sdraiato la barca che ha subito perso l’albero, l’onda successiva ha gettato la barca letteralmente sopra gli scogli dove è rimasta spaccata in due.

Immediatamente avvertiti dalla Torre di controllo sono arrivati sul luogo Guardia Costiera e due ambulanze. Con l’aiuto della Guardia Costiera, il personale del marina è riuscito a far scendere i ragazzi a terra.

A quanto sembra una delle ragazze si è rotta una gamba, mente gli altri tre hanno riportato solo alcune abrasioni.

I quattro si possono considerare molto fortunati, un incidente del genere, come è accaduto nel caso del Bavaria che si è schiantato contro l’antimurale del porto di Rimini nel 2017, avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche.

Ancora una volta, l’imperizia e l’incoscienza hanno rischiato di trasformare quello che dovrebbe essere uno sport e un hobby, in una tragedia.