SVN logo

Miceli rischia di perdere un timone

In piena notte Matteo Miceli scopre di aver perso una boccala di uno dei due timoni

Abbonamenti SVN
ADV
Capo di Buona Speranza (Sudafrica) – Matteo Miceli, impegnato nel suo giro del mondo senza scalo e assistenza, ha da poco passato il capo di Buona Speranza e naviga verso est con 3 mani di terzaruoli e una trinchetta piccola spinto da 30 nodi di vento tra onde da sei metri.

Ieri notte Matteo racconta di aver sentito un rumore strano sotto la barca: "Ieri notte ho pensato veramente di dove abbandonare l'impresa. Ho iniziato a sentire un forte rumore sul timone di sinistra, sono andato a vedere all'interno, e non volevo credere ai miei occhi, l'asse del timone ciondolava all'interno della losca. sono subito uscito per vederlo dall'esterno.

Con il buio e 45 nodi non era facile, quindi all'alba (ore 02:00 UTC) mi metto in cappa e sveglio il team a terra spiegando la gravità della cosa. Apro dall'interno la cuffia e trovo la camicia della boccola un po' lenta, la stringo ma l'asse continua a ballare. La boccola all'interno si è rotta e l'asse balla con un escursione di più di 1 centimetro.
Mi sento perso, per infilarne una nuova boccola bisogna sfilare il timone…cosa impossibile qui con 40 nodi e 6 metri d'onda.

Con tutta l'officina che mi porto dietro costruisco due mezze boccole con un pezzo di teflon che mi ero portato!!!! Le infilo dall'interno della camicia e il timone torna a girare bene, da 18 ore che sono in navigazione e mi sembra un lavoro ben fatto. Grazie al team a terra che prontamente mi ha spedito il disegno della boccola."



© Riproduzione riservata