SVN logo

Rimonta Matador

Tra i TP 52, la barca argentina di Alberto Roemmers si è sensibilmente avvicinata a Emirates New Zealand. Nei GP 42 comanda Airis

NSS
ADV
Cagliari – Uno splendido Matador, che si è portato a un solo punto di distacco dal capolista Emirates New Zealand nei TP 52, e una tripletta azzurra (due vittorie di Airis e una di Roma) tra i GP 42 sono stati i fatti salienti della seconda giornata di regate ufficiali nella terza tappa di Audi MedCup, in scena fino a domenica nel Golfo degli Angeli, a Cagliari.

Nella classe regina, ovvero i TP 52, la barca argentina di Alberto Roemmers (con Francesco Bruni alla tattica), grazie a un primo e un secondo piazzamento conquistati sotto un sole splendente e circa dieci nodi di vento, si è sensibilmente avvicinata all’equipaggio kiwi, ieri non brillante come al solito, e per questo motivo giunto al traguardo soltanto in quinta e quarta posizione. Nella prima regata, Matador ha tagliato il traguardo davanti a tutti dopo uno splendido duello con Artemis (terzo in classifica generale); in quella successiva, ha invece dovuto prestare il fianco ai portoghesi di Bigamist, bravi a riprendere il comando della regata dopo essere stati sfilati da Bruni e compagni all’altezza della prima boa

Nei GP 42, la presenza di Vasco Vascotto a bordo di Airis ha subito fatto saltare il banco. Lo skipper triestino ha condotto la barca azzurra a una doppia vittoria nelle prime due manche. Inizialmente, prevalendo per pochi secondi su Roma, timonata da Paolo Cian, quindi precedendo la coppia spagnola formata da Islas Puerto Calero e Caser Endesa. Iberici che non si sono potuti prendere la rivincita neanche nella terza e conclusiva regata, in cui Roma è saputa tornare nelle posizioni che la competono, ovvero quelle di vertice.

Classifica generale terza tappa Audi MedCup:

TP 52
1. Emirates New Zealand – 12 pt.
2. Matador – 13 pt.
3. Artemis – 17 pt.
4. Synergy – 21 pt.
5. Bigamist – 27 pt.

GP 42
1. Airis - 6 pt.
2. Roma – 8 pt.
3. Islas Canarias Puerto Calero – 8 pt.
4. Caser Endesa – 10 pt.
5. Turismo Madrid – 13 pt.

© Riproduzione riservata