SVN logo

Il grande buco di Team Vestas

Ad Auckland lo scafo di Team Vestas è stato tagliato e il nuovo pezzo è arrivato dall’Italia

Abbonamenti SVN
ADV
Auckland (Nuova Zelanda) – Al cantiere Yachting Development Ltd si corre per riuscire a terminare in tempo la riparazione dello scafo di Vestas 11th Hour Racing che il 18 marzo dovrà rientrare in Volvo Ocean Race partendo con gli altri team per la settima tappa, in seguito all’incidente avuto con un peschereccio nelle fasi finali della Leg 4 in prossimità di Hong Kong.

Lo scafo è stato tagliato come si vede nella fotografia e il pezzo che dovrà essere sostituito è già arrivato dal cantiere Persico (Bergamo) dove è stato realizzato a tempo di record.

Tuttavia non sarà sufficiente richiudere il grande buco con il pezzo realizzato in Italia, una vasta area con danni minori è al di fuori della zona del taglio e bisognerà intervenire per ripararla con tecniche più tradizionali.

Le riparazioni avvengono sotto l’attenta supervisione di un incaricato della Volvo Ocean Race che ha il compito di controllare che la barca, una volta riparata, rispetti gli standard della classe dei VOR 65.