SVN logo

Cercasi dialogo

Alinghi e Bmw Oracle manifestano l'intenzione di chiudere la questione legale che tiene in scacco la storica brocca. Ma intanto continuano ad allenarsi sui catamarani

Torqeedo
ADV
New York - Ernesto Bertarelli e Larry Ellison si parlano. E cercano un accordo. A confermare le voci riguardo le continue telefonate tra i numeri uno di Alinghi e Bmw Oracle per discutere sul futuro della Coppa America è stato lo stesso sindacato americano, che rompendo un silenzio che durava dal giorno della sentenza in proprio favore, ha dichiarato di voler trovare una soluzione per organizzare un evento multi-challenger.

“Il Golden Gate Yacht Club e Bmw Oracle – si legge nella nota – rimangono intenzionati a negoziare con il defender la possibilità di emanare un protocollo di comune accordo per una Coppa America aperta a tutti i sindacati. Larry Ellison ed Ernesto Bertarelli hanno cominciato a confrontarsi non appena è stata pubblicata la sentenza. In questo momento, riteniamo tuttavia di mantenere privato il contenuto di queste conversazioni per favorire il raggiungimento di un accordo nel più breve tempo possibile”.

Si attendono, pertanto, risvolti futuri, anche se questo comunicato non esclude l’ipotesi trimarani. Continuano, infatti, gli allenamenti di Bmw Oracle a Valencia a bordo degli Extreme 40, così come non sono da trascurare le numerose uscite in mare, avvenute in questi mesi, dell’enorme multiscafo da novanta piedi con cui gli statunitensi potrebbero disputare la Coppa America. Che, se davvero fosse un evento multi-challenger, resterebbe inutilizzato.

© Riproduzione riservata