SVN logo
SVN solovelanet
sabato 28 novembre 2020

Ecco il Maxcat 48

Prodotto dal cantiere lombardo H3O, si tratta di un catamarano per la crociera veloce con un layout da quattro cabine e due bagni

Abbonamenti SVN
ADV
Milano - Si chiama Maxcat 48 il nuovo catamarano progettato da Paolo Portinari e dallo studio H3O. Si tratta di un multiscafo abitabile, con quattro cabine e due bagni, che vuole anche farsi apprezzare sotto vela. Lungo poco più di quattordici metri e largo otto, pesa circa 5.300 chili. Una costruzione leggera, quindi, realizzata in composito di kevlar e carbonio, a cui è abbinato un piano velico generoso con 135 metri quadri di tela per la bolina e 255 per il lasco.
Tanta potenza, ma sempre sotto controllo grazie al particolare disegno delle linee d'acqua e alla distribuzione dei pesi: i volumi immersi sono disposti non in profondità ma in lunghezza per ridurre il beccheggio, mentre le prue sono wave piercing (come quelle dei nuovi AC 45) con l'obiettivo di cancellare la tendenza a ingavonarsi nelle strapoggiate. La velocità, sul Maxcat 48, è stata cercata e ottenuta rimanendo nell'ambito della crociera e trovando il giusto compromesso tra potenza e leggerezza. Le polari del cantiere parlano di 16 nodi al lasco e 10 di bolina con 14 nodi di vento reale.
La disposizione degli interni è caratterizzata dai due scafi separati, che accolgono una propria dinette, due cabine e un bagno con un'altezza d'uomo che sfiora i due metri. La traversa centrale, invece, non è abitabile.

Dati tecnici:
Lunghezza fuori tutto: 16,13 mt
Baglio massimo: 8,42 mt
Dislocamento: 5.500 kg
Pescaggio: 2,51 mt
Superficie velica: 140,00 mq
Motori: Lombardini 2 x 28 hp