SVN logo

Sabbia, collettore di batteri

La sabbia delle spiagge è più inquinata dell’acqua del mare che la bagna

Abbonamenti SVN
ADV
Hawaii, USA – Si parla molto spesso d’inquinamento del mare, sull’argomento ci sono centinai di studi basati su campionature effettuate in quasi tutti i mari del mondo, ma si parla raramente di come questo inquinamento si ripercuote sulle spiagge antistanti le coste che poi sono le zone più frequentate dall’uomo.

A interessarsi dell’argomento spiagge è stata l’Università della Hawaii che ha campionato la sabbia su diverse spiagge dell’atollo facendo un'amara scoperta: la sabbia è più inquinata del mare.

Tra i granelli di sabbia, gli scienziati americani che hanno pubblicato il loro studio sulla rivista scientifica Environmental Science and Technology, hanno scoperto che qui si annidano batteri quali Escherichia coli con una concentrazione tra le 10 e le 100 volte superiore a quella che si trova in acqua.

Gli agenti patogeni, pur provenendo dall’acqua che è stata inquinata, trovano sulla spiaggia un posto dove accumularsi e la loro resistenza in vita sulla sabbia è molto più elevata di quanto accade in mare.

L’inquinamento delle spiagge, soprattutto da batteri quali quelli dell'Escherichia coli, provenienti dalle feci, possono rappresentare un problema serio per la popolazione umana che è particolarmente sensibile agli effetti che questi provocano.

© Riproduzione riservata