SVN logo

Prorogate le concessioni demaniali sino al 2020

E’ passata la norma che proroga le concessioni demaniali sino al 2020 salvando di fatto molti piccoli scali e pontili galleggianti

Abbonamenti SVN
ADV
Insieme all’istituzione del Registro Telematico per le Unità da Diporto, che dovrebbe risolvere molti problemi connessi con le ispezioni della Guardia di Finanza in mare, il Governo ha licenziato anche la norma che fa slittare la scadenza delle concessioni demaniali per porti e porticcioli al 2020.

Lo spostamento del termine delle concessioni darà il tempo di realizzare una legge ad hoc che elimini le storture frutto della corsa al federalismo degli ultimi anni. La norma salverà la prossima stagione di molti pontili galleggianti che l’anno scorso non avevano potuto operare o avevano operato a singhiozzo a causa dei sigilli messi dalla magistratura.

In particolare, la norma sblocca la situazione di Santo Stefano e Porto Ercole all’Argentario in Toscana, uno dei luoghi di villeggiatura preferiti dai romani e fiorentini. La norma, come già è successo per il Registro Telematico, è frutto dell’intenso lavoro dell’UCINA (Confindustria nautica).

“Riteniamo che quello che abbiamo ottenuto in questi mesi dalla politica - dichiara Roberto Neglia, responsabile dell’UCINA per i rapporti con il Parlamento e uno dei maggiori artefici del successo registrato da Confindustria Nautica – segnerà un momento di svolta nel settore nautico, segnando l’inizio di una ripresa ormai non più rimandabile.”