NSS CalaSardi
ADVERTISEMENT
NSS CalaSardi
ADVERTISEMENT
domenica 19 maggio 2024
NSS CalaSardi
  aggiornamenti

Quali sono gli effetti di un terremoto in mare?

In seguito al terremoto che ha colpito le Eolie qualche giorno fa, abbiamo voluto capire se un terremoto che si genera nei fondali marini in qualche modo influenza la navigazione di chi sta in mare

Quali sono gli effetti di un terremoto in mare?
Quali sono gli effetti di un terremoto in mare?
SVN GUIDE CHARTER SVN GUIDE CHARTER SVN GUIDE CHARTER
GUIDE DI CHARTER

Due giorni al largo delle isole Eolie si è verificato un terremoto di magnitudo 4.4. Giuseppe Loiacono, velista appassionato che da oltre trenta anni naviga d’estate e d’inverno e che conta al suo attivo quasi venticinquemila miglia, era in mare con il suo Elan 410 partito da Marina d’Arechi stava arrivando a Lipari quando si è verificato il terremoto.

Volendo capire quali sono gli effetti di un evento del genere su chi naviga lo abbiamo intervistato per farci raccontare cosa ha visto. La prima domanda che gli abbiamo rivolto è se il terremoto in mare è visibile.

“No, un terremoto anche molto forte in mare non è visibile, o almeno non è visibili agli occhi di un non addetto ai lavori. Solo i più attenti potrebbero notare una serie di piccole onde che camminano in direzione diversa da quelle generate dal vento, sono le onde determinate dai movimenti tellurici che si sono sviluppati sotto la superficie del mare, sul fondo di questo, ma comunque sono onde basse e se non le incroci, come è accaduto a me, in una giornata di mare presso che piatto, non riesci a percepirle.”

Giuseppe non è la prima volta che si trova a navigare in zone di mare dove si verificano terremoti.

“Nel novembre del 2020, mentre accompagnavo un amico che voleva trasferire la sua barca da Napoli a Palermo, alla sera alla radio abbiamo sentito che quella stessa mattina si era verificato un terremoto di magnitudo 4.6 proprio nell'area in cui stavamo navigando. Noi non ce ne siamo accorti; non c'eran segni evidenti che indicassero quello che stava accadendo.”

Effettivamente, i terremoti sono difficilmente percepibili in mare, e lo stesso vale per i maremoti. Quest'ultimi, quando attraversano un oceano da una costa all'altra, generano onde talmente lunghe e ampie che, nonostante la loro notevole altezza, risultano quasi impercettibili per le imbarcazioni in navigazione.

Ci sono pochi fenomeni naturali straordinari che hanno delle ripercussioni sul navigante se questo è lontano da costa. Tra questi, l'uragano è quello che certamente ha le ripercussioni più marcate e dirette su chi si trova in navigazione.

L’uragano investe la superficie del mare e ha conseguenze per alcune decine di metri sotto il livello dell’acqua, questo alza onde enormi, ma soprattutto con la forza delle masse d’aria spostate può fare dei danni alle barche.

L'uragano colpisce la superficie del mare e può influenzare l'acqua fino a decine di metri di profondità, generando onde enormi e con la forza delle masse d’aria spostate può fare dei danni alle barche.

Comunque, in alto mare, questi danni tendono a essere meno gravi rispetto a quelli che possono subire le barche ormeggiate nei porti. Di contro però, il vantaggio dell’uragano è che è ampiamente prevedibile, mentre il terremoto non lo è e il maremoto lo è solo in alcune condizioni.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
Ewol Ewol Ewol
PUBBLICITÀ