SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 23 novembre 2020

Tragedia sulla costa romana

Un semicabinato a motore è affondato a sei miglia da Torvaianica, vicino Roma, tre uomini sono stati recuperati, uno è disperso

Abbonamenti SVN
ADV
Roma - Martedì mattina, 19 febbraio, quattro ragazzi tra i 27 e i 32 anni residenti a Fiumicino e Fregene, sono usciti in mare con un piccolo semicabinato a motore per una battuta di pesca con la canna. Arrivati a circa sei miglia dalla costa di Torvaianica, una località poco a sud della capitale, la barca ha imbarcato acqua e si è capovolta ed è affondata nel giro di pochi minuti.

I quattro ragazzi si sono divisi, due di loro hanno iniziato a nuotare verso una barca che vedevano in lontananza, mentre gli altri due sono rimasti nel luogo del naufragio.

I due ragazzi a nuoto, dopo tre ore, sono stati notati e tratti in salvo da un uomo a pesca che ha immediatamente lanciando il may day al 1530.

"Ho trovato due uomini in acqua, sono quasi assiderati, dicono che ci sono altre due persone in acqua, mandate soccorsi” ha detto il pescatore all’sottufficiale della capitaneria che ha ricevuto la chiamata mentre a tutto gas raggiungeva il punto del naufragio.

Qui i due naufraghi e il loro salvatore, hanno trovato un terzo, uomo, ma del quarto, non c’erano più tracce. La Capitaneria è intervenuta immediatamente con tre motovedette, una quarta motovedetta è stata mandata fuori dai carabinieri e si è unito alle ricerche anche il rimorchiatore Millenium e una squadra di sommozzatori dei vigili del fuoco con il loro gommone.

Subito si sono levati in volo un elicottero Drago dei vigili del fuoco e un aereo SAR, ma dell’uomo disperso, nessuna traccia. Le ricerche sono proseguite anche durante la notte. Il disperso in mare è Riccardo Casini, 27 anni di Focene una frazione del comune di Fiumicino, nella provincia di Roma.