SVN logo

Barche con il 50% di sconto: impazzano i programmi di gestione

Agli italiani piace l’idea di comprare a metà con le società di charter

NSS
ADV
Roma - Dieci anni fa erano pochissimi coloro che accettavano di comprare la barca, seppur scontata del 50%, per darla in gestione a una società di charter e usarla loro qualche settimana d’estate oltre all’inverno, ma, superati i condizionamenti culturali che obbligano a possedere per intero un oggetto, il sistema dei “programmi di gestione”, così si chiamano le formule che permettono di comprare spendendo la metà e pagare l’altra metà noleggiando la barca, stanno prendendo sempre più piede.

Al di fuori dei nostri confini i programmi di gestione sono usati comunemente tanto che le grandi flotte internazionali Moorings, Sunsail e Kiriacoulis hanno oltre il 50% della flotta in gestione e solo una piccola parte è di loro esclusiva proprietà.

Oggi con questi programmi si possono comprare barche dei migliori marchi, da Beneteau a Dufour. Gli sconti variano dal 50% a 70% applicato da Kiriacoulis con una formula molto originale e più semplice delle altre.

I programmi di gestione prevedono che l’acquirente paghi solo una parte della barca che acquista e paghi il rimanente dando in gestione questa alla società di charter perché venga noleggiata.

Il vantaggio non è solo nel risparmio del 50% del prezzo della barca, ma anche di tutte le spese di gestione della barca, infatti , posto barca, manutenzione ordinaria e riparazioni sono a carico della società di charter.

Il guadagno della società di charter nella vendita della barca (queste sono vendute direttamente dalle società di charter) che avviene senza alcuno sconto e nela gestione di questa senza immobilizzo di capitale per sei stagioni.

I maggiori operatori per i programmi di gestione in Italia sono: Kiriaculis, North Sardinia Sail, Sailitalia

Oltre questi molte società di charter più piccole offrono programmi di gestione su misura. Questi a volte sono più convenienti perché gestiti in modo più familiare, ma sono limitati dalla mancanza delle agevolazioni proprie della grande struttura con più basi, come ad esempio il cambio barca che permette all’acquirente di comprare una barca, ma quando vuole di usarne un'altra partendo da una base diversa che fa capo allo stesso operatore.


© Riproduzione riservata