SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 30 novembre 2020

Venezia elettrica: le paline veneziane per ridurre l’inquinamento

Le “paline veneziane” possono diventare dei punti di ricarica per i motori elettrici e ridurre l’inquinamento, questa la proposta della start-up E-concept

Abbonamenti SVN
ADV
E-concept propone le “paline veneziane” per risolvere uno dei grandi problemi di Venezia che è quello dell’inquinamento delle sue acque. Sono bastati i mesi di lockdown per mostrare i canali con acqua trasparente come forse nessuno li ricordava più.

Un problema che meriterebbe una soluzione ambiziosa, come quella immaginata e progettata dalla start up veneta E-concept.

Il modello è quello che già vediamo in molte città per la ricarica delle macchine, ma questa volta è stato pensato esplicitamente per l’ambito nautico e per quello di Venezia in particolare.

Sui canali di Venezia i punti di ormeggio per le imbarcazioni vengono chiamati “palina”, ovvero i pali di legno dove vengono passate le cime d’ormeggio.

E-concept ha progettato una palina elettrificata, dove sarà possibile oltre che ormeggiare attaccare una presa per ricaricare il motore elettrico.

Il sistema è stato chiamato e-dock e se sviluppato su grande scala può dare un impulso interessante allo sviluppo della mobilità elettrica in laguna.

I motori elettrici per piccole e medie imbarcazioni esistono già e iniziano ad avere autonomie energetiche interessanti che consentono di immaginare un impiego graduale anche nel mondo del piccolo trasporto nautico.

Servono ovviamente le infrastrutture, quella ideata da questa start up potrebbe essere un valido aiuto in ottica futura, soprattutto perché si tratta di un prodotto esplicitamente pensato per la realtà veneziana.