SVN logo

Sorpresa Alinghi, contrattacco in aula

Gli avvocati di Ernesto Bertarelli hanno presentato un nuovo ricorso al tribunale di New York, accusando il sindacato di Larry Ellison per non aver ancora presentato il certificato di stazza della nuova imbarcazione

Torqeedo
ADV
Ginevra – Chi pensava ad un Alinghi impegnato solo a difendersi dalle ripetute accuse legali di Bmw Oracle si sbagliava di grosso. Gli avvocati di Ernesto Bertarelli hanno, infatti, presentato un nuovo ricorso al tribunale di New York, accusando il sindacato di Larry Ellison per non aver ancora presentato il certificato di stazza della nuova imbarcazione, un documento che secondo il Deed of Gift dovrebbe essere pubblicato il prima possibile.

Si aprono così nuovi e tortuosi scenari per la Coppa America, in quanto sul tavolo dei togati d’oltreoceano c’è già da esaminare l’accusa lanciata da Bmw Oracle ad Alinghi per oltraggio alla Corte, con l’obiettivo di fissare la data della sfida a febbraio 2010. Nulla di chiaro, quindi, in seno alla più antica competizione della storia della vela.

E poco valore potrebbe avere la nuova campagna di allenamenti sui multiscafi che Alinghi ha intrapreso negli scorsi giorni con il varo di un nuovo Decision 35, su cui un equipaggio composto anche da Ed Baird e Brad Butterworth si allenerà nelle più importanti competizioni previste dal calendario europeo, a cominciare Gran Prix Corum (8-10 maggio) e proseguendo con il circuito Challenge Julius Baer.

© Riproduzione riservata