sabato 2 marzo 2024
  aggiornamenti

Andrew Bedwell attraverserà l'Oceano Atlantico con una barca di un metro

Andrew Bedwell, il velista britannico che vuole attraversare l'Oceano Atlantico a bordo di Big C, una barca lunga un metro, la più piccola mai utilizzata per una navigazione del genere.

Andrew Bedwell a bordo di Big C
Andrew Bedwell a bordo di Big C

Il velista britannico Andrew Bedwell sta per intraprendere una sfida molto insolita: attraversare l'Atlantico a bordo di una barca lunga solo un metro, chiamata Big C.

Come aveva dichiarato l'anno scorso, Bedwell si era prefissato di partire entro maggio 2023 e sembra che stia mantenendo la sua promessa, essendo ora pronto per partire.

La sua imbarcazione, chiamata Big C e la barca più piccola mai utilizzata per una navigazione del genere, è stata progettata e costruita da lui stesso e dispone di tutta la strumentazione elettronica necessaria, alimentata da un pannello solare e un generatore manuale. La navigazione, da ovest verso est, coprirà circa 1900 miglia alla velocità di circa 2,5 nodi e la durata prevista è di circa due mesi.

Non si ferma la ricerca di record per mare, a volte un po’ strampalati e rischiosi, come quello che si è messo in testa di conquistare Andrew Bedwell, velista britannico che ha deciso di sfidare il mare aperto attraversando l'Oceano Atlantico a bordo di una barca lunga solamente un metro.

La sua imbarcazione, chiamata Big C, è stata progettata e costruita da lui stesso, e sarà equipaggiata con tutta la strumentazione elettronica necessaria per garantire la sua sicurezza durante la navigazione.

Dotata di una chiglia e di un timone, Big C dispone di due piccoli alberi e due boma per armare due fiocchi in dacron, entrambi rollabili. L'imbarcazione è completamente stagna e presenta una prua arrotondata per evitare di ingavonarsi discendendo da onde alte. Lateralmente, presenta due "siluri" pieni d'aria che la rendono inaffondabile.

La strumentazione elettronica a bordo di Big C include un GPS cartografico, un AIS, un transponder e una VHF con DSC, POB e un telefono satellitare, tutti alimentati da un pannello solare e un generatore manuale. L'imbarcazione è inoltre dotata di un dissalatore per produrre acqua potabile.

La navigazione, da ovest verso est, coprirà circa 1900 miglia alla velocità di circa 2,5 nodi, e la durata prevista è di circa due mesi. Bedwell ha calcolato un apporto calorico molto ridotto di circa 1000 calorie al giorno, e il cibo imbarcato funge anche da zavorra. Man mano che lo consumerà, lo sostituirà con sacchetti di plastica riempiti d’acqua, per mantenere la barca nel previsto equilibrio di pesi.

Bedwell non è nuovo alle navigazioni estreme. Anni fa, ha raggiunto in solitaria il circolo polare artico a bordo di un Mini 6.50. Questa volta, la sua sfida è attraversare l'Oceano Atlantico sulla barca più piccola mai utilizzata per una navigazione del genere.

Il record attuale di traversata atlantica appartiene all'americano Hugo Vihlen, che nel 1993 ha compiuto l'impresa con una barca di un metro e mezzo. Bedwell spera di battere questo record e diventare il nuovo detentore del titolo.

La sua sfida rappresenta una dimostrazione di coraggio e determinazione, e noi seguiremo con interesse la sua impresa, sperando che arrivi a destinazione sano e salvo.

© Riproduzione riservata

NSS Vendita NSS Vendita NSS Vendita
ADVERTISEMENT
Mediter Mediter Mediter
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI