martedì 25 gennaio 2022
  breaking news

Arcona Yachts inizia il cammino verso una dimensione più internazionale

Dopo decenni in cui Arcona yachts era e voleva essere solo un marchio del grande nord, ora, il produttore di alcune tra le migliori barche svedesi, si prepara a conquistare l’Europa.

L'Arcona 410
L'Arcona 410
Una settimana fa è arrivata la notizia che Niels Jeppsen, il mito della progettazione scandinava, l’uomo che fondò e fece grande la X-Yacht, che disegnò l’X 342, barca che fu per otto volte campione del mondo e molti altri successi che fecero del cantiere danese uno delle icone della vela moderna, ha lasciato la X-Yacht, ormai non più sua, per entrare nel consiglio di amministrazione di Arcona. La cosa ha destato la nostra curiosità.

Arcona ha da poco completato la sua nuova gamma e ora dispone di 5 modelli molto belli e visto che il cantiere svedese non è uno di quei cantieri che sforna un modello l’anno e ogni 5 anni rinnova la gamma, ci siamo chiesti il perché dell’ingresso di Niels Jeppsen in Arcona.

Jeppsen è un progettista, il suo ingresso ha un senso se c’è da disegnare barche, ma sicuramente un uomo così non lascia il cantiere che ha creato per andarsi a sedere nel consiglio di amministrazione di un cantiere che, dopo una fase di rinnovamento durata diversi anni, si accinge a sfruttare quanto fatto per molti anni a venire, come solitamente fanno i cantieri del nord. Per risolvere il mistero abbiamo parlato con Urban Håkan Eksandh, l’uomo che qualche anno fa ha rilevato il cantiere e ora lo possiede al 100%.

Abbiamo chiesto a Eksandh se Jeppsen avesse comprato delle quote del cantiere e quale sarà il suo compito dal momento che il cantiere ha da poco terminato il rinnovamento della gamma. Le risposte sono state avare di particolari, ma è apparso chiaro che Jeppsen non ha acquistato parte del cantiere, e la sua presenza nel board di Arcona ha lo scopo di portare il cantiere verso un pubblico più internazionale.

Jeppsen è chiamato a disegnare i nuovi modelli Arcona che da qui a poco proporranno un'immagine meno scandinava del cantiere. Stando a Eksandh, il momento in cui Jeppsen si siederà al tavolo da disegno per iniziare questo nuovo cammino, non è lontano.

Chissa se tra qualche anno non nascerà una nuova X-Yacht chiamata Arcona con la qualità delle barche del cantiere svedese, ma con i disegni veloci e dall’estetica internazionale dei disegni di Jeppsen.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

CATEGORIE ARTICOLI

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?