SVN logo

Renault trasporterà le sue macchine su delle navi a vela

Il gruppo francese ha stretto un accordo con una compagnia di navigazione a vela

Abbonamenti SVN
ADV
Renault – il gruppo automobilistico francese, ha annunciato una partnership con la start-up francese Neoline con sede a Nantes. La partnership sarà finalizzata allo sviluppo di una nave mercantile ecologica che utilizzerà come fonte di energia il vento.

La nave, che sarà dotata di quattro alberi posizionati a coppie in cui ogni albero sarà armato con un’enorme randa, potrebbe arrivare a risparmiare il 90% del carburante fossile oggi usato da unità di questo tipo e sarà destinata al trasporto di veicoli e ricambi.

Neoline è stata fondata nel 2015 da un gruppo di ufficiali di marina mercantile convinti che l’attuale sistema di trasporto non sia più sostenibile e che occorra passare a un tipo di trasporto ecologico, come, appunto la nave a vela.

La società ha ordinato e sta facendo costruire due grandi cargo che saranno varati nel 2020. Questi viaggeranno sulle rotte atlantiche che uniscono Saint-Nazaire, la costa orientale degli Stati Uniti, e Saint-Pierre & Miquelon.

Durante l'evento annuale Assises de la Mer, il Gruppo Renault ha firmato con la compagnia marittima un accordo di collaborazione di tre anni che prevede il trasporto di ricambi o interi veicoli nelle stive dei neo-velieri.

Un primo prototipo di nave sarà lungo 136 metri e avrà 4200 metri quadrati di vele. I quattro alberi di cui sarà dotato avranno la possibilità di chiudersi ripiegandosi su loro stessi in modo da permettere il passaggio della nave sotto i ponti. Il comando delle vele sarà tutto automatico e governato da un computer in grado di calcolare la rotta e la regolazione delle vele prendendo in considerazione la direzione e intensità del vento.

"Da circa un decennio lavoriamo per trovare le soluzioni più rispettose dell'ambiente, come, ad esempio, l'ottimizzazione dei tassi di riempimento di container e camion, la progettazione ecocompatibile dei materiali di imballaggio e il ricorso ai trasporti multimodali", spiega Jean-François Salles, direttore Programmazione Industriale del Gruppo Renault.

"Portiamo avanti anche altre iniziative, come il trasporto con gas naturale tra fornitori di pezzi di ricambio e impianti di produzione, la valutazione delle performance ambientali dei trasportatori, l'ammodernamento delle flotte di camion e l'ottimizzazione dei flussi, per ridurre il numero di chilometri percorsi ed eliminare i viaggi a vuoto".