SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Il corallo assorbe gli inquinanti e pulisce il mare

Uno studio del CNR ha dimostrato le capacità del corallo Balanophyllia di assorbire un certo tipo di inquinanti

Abbonamenti SVN
ADV
Bologna – Un team di ricercatori dell’Istituto per le risorse biologiche e le biotecnologie marine del Cnr e dell’Università di Bologna ha condotto uno studio sul corallo Balanophyllia, animale tipico del Mediterraneo, dimostrando che questo è in grado di assorbire grandi quantità di sostanze inquinanti derivanti dagli idrocarburi.

La capacità del corallo Balanophyllia aiuta il Mar Mediterraneo nella sua lotta quotidiana all’inquinamento provocato dall’uomo, anche se si tratta di un aiuto temporaneo perché, nel momento in cui il corallo muore, tutti le sostanze inquinanti accumulate nella sua struttura vengono rilasciate.

L’attitudine del Balanophyllia, anche se si limita a conservare gli inquinanti, è comunque d’aiuto perché nascita e morte dei coralli rappresenta un ciclo continuo e nell’economia generale questa specie è in grado di ripulire il mare da quantità notevoli di questi inquinanti.

Se l’accumulo supera una certa soglia diventa velenoso anche per il suo ospite che perisce rilasciando di nuovo quanto prima sottratto al mare.