SVN logo

Katherine Diaz, campionessa di surf, muore a 22 anni colpita da un fulmine

Katherine Diaz era una campionessa di surf, una promessa dello sport. Muore a 22 anni colpita da un fulmine

NSS
ADV
La Libertad (El Salvator) - Drammatico epilogo per la giovane campionessa di surf Katherine Diaz che, a soli 22 anni, muore colpita da un fulmine.

La ragazza, una promessa dello sport nella disciplina del surf, si stava allenando nella baia di fronte alla spiaggia di El Tunco.

Il meteo era buono e quando all’improvviso ha iniziato a tuonare Katherine, cosciente del pericolo che rappresentano i fulmini se ci si trova in acqua, stava cercando di rientrare velocemente a terra.

Purtroppo quando la giovane ha raggiunto la riva un fulmine l’ha colpita in pieno uccidendola sul colpo. Inutili i tentativi di soccorso.

Katherine aveva iniziato a fare surf alla tenera età di nove anni seguendo le orme del fratello più grande Josè Diaz che oggi è il presidente della Federazione di Surf in El Salvador.

La giovane atleta aveva appena vinto il National Surf Circuit e si stava allenando per le prossime competizioni internazionali alle quali avrebbe partecipato: gli Isa World Surf Games in El Salvador. L’evento, che si svolgerà dal 29 maggio al 6 giugno prossimi, servirà come qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo dove il surf farà il suo debutto olimpico

Rimanere in acqua quando nell’aria ci sono delle scariche elettriche è molto pericoloso. Diverse persone sono morte perché camminavano sul bagnasciuga durante un temporale. Per essere folgorati non serve che il fulmine colpisca in pieno la sua vittima, è sufficiente che cada in acqua a poca distanza, sarà il liquido che si incaricherà di trasportare la carica mortale sino al malcapitato.

La pericolosità del fulmine quando si è in acqua è un fenomeno non conosciuto da molte persone e tra questi anche molti velisti.

© Riproduzione riservata