SVN logo

Partita la Mini Transat

Dopo due settimane oggi è arrivato il giorno tanto atteso dagli 84 skipper

Abbonamenti SVN
ADV
Douarnenez, Francia – Oggi il giorno tanto atteso per la partenza della solitaria Mini Transat. Partenza ritardata per due settimane a causa delle condizioni meteo sul golfo di Biscaglia, ma oggi, il bollettino dice che si aprirà una finestra abbastanza lunga per permettere agli 84 mini di partire e attraversare tutto il golfo con un livello di sicurezza accettabile.

Tra gli skipper ben 7 sono italiani: Davide Lusso, Andrea Iacopini, Alberto Bona, Federico Cuciuc, Federico Fornaro, sui Mini 6,50 in classe Serie e Giancarlo Pedote e Muchele Zambelli in classe Proto.

Una partecipazione numerosa che testimonia come questa classe sia molto seguita anche nel nostro paese.

La Mini Transat parte da Douarnenez, fa tappa a Lanzarote, alle Canarie e quindi si conclude a Pointe-à-Pitre alla Guadalupe.

Le barche sono lunghe 6,50 metri e rispondono a delle regole molto rigide della classe, in regata è proibito l’ausilio di gps cartografico, computer, telefono e qualsiasi aiuto esterno.

Molti degli italiani hanno barche recenti, quindi, costruite con materiali di nuova generazione e più resistenti, fattore importante in una regata di questo tipo dove lo stress al quale sono sottoposte le imbarcazioni è molto elevato, nelle edizioni passate non sono pochi quelli che hanno dovuto abbandonare per avaria.

http://www.minitransat.fr/cartographie