SVN logo

One Sails 4T FORTE: vele italiane performanti e ecologiche

One Sails, veleria italiana ormai diventata anche un network internazionale, punta sulla tecnologia 4T FORTE che consente di avere vele performanti e ecologiche

Abbonamenti SVN
ADV
Italiane, ecologiche, ad alta tecnologia e riciclabili. Potremmo definirle con questi termini le nuove vele One Sails, frutto della tecnologia 4T FORTE. Un webinar in compagnia dei vertici della veleria e del navigatore neozelandese Conrad Colman è stato l’occasione per approfondire lo sviluppo di questa tecnologia sulla quale il network di velerie One Sails, con sedi in tutto il mondo e un’anima italiana, sta investendo molto.

Le vele in 4T FORTE altro non sono che un composito, il cui core è a fibre continue di polietilene ad alto modulo (UHWMPE), che ha caratteristiche anche superiori al dynema. I vari strati della vela vengono assemblati tra di loro con un processo di pressofusione sottovuoto.

Essendo tutti gli strati della membrana provenienti dalla stessa molecole, il PE (polietilene), la vela può essere facilmente riciclata. Il processo di riciclo prevede che dalle vele a fine vita, o dagli scarti di materiale, si realizzi un compound di polietilene, una sorta di pellet, con il quale possono essere realizzati accessori per le vele come le tavolette di testa per la randa per esempio, dando così vita ad un’economia circolare.

Il 4T FORTE è l’unica tecnologia al mondo con emissioni CO2 certificate in base alle norme ISO 14040. Le membrane sono 100% made in Italy, dato che vengono prodotte presso uno stabilimento ubicato in Toscana.

One Sails ha già lanciato varie generazioni di 4T FORTE, la tecnologia è oggi stabile e affermata scelta anche da due skipper che stanno partecipando al Vendée Globe, il finlandese Ari Huusela e la britannica Pip Hare.

Le 4T Forte, oltre al bassissimo impatto ambientale della tecnologia di produzione, grazie alla realizzazione del core a fibre continue, garantiscono la performance della vela anche sulla lunga durata, una prerogativa indispensabile per una membrana che deve navigare per oltre 25 mila miglia come nel caso del Vendée Globe.

Questa caratteristica farà piacere anche al regatante comune o al crocierista, dato che con questo materiale si possono realizzare vele per un ampio ventaglio di utilizzo.


© Riproduzione riservata